Fatcs on Fats – Cosa sono gli acidi grassi Trans?

L’ idustria della margarina è focalizzata sulla promozione della salute. Questo include anche l’ educazione e la consapevolezza sul capitolo nutrizione. Olfood srl vuole fare la sua parte diffondendo informazioni oggettive e i fatti correlati al fine di aiutare i consumatori a controllare meglio la qualità della loro alimentazione.

Questa scheda (in inglese) vi può aiutare a rispondere ad alcune domande comuni a proposito degli acidi grassi trans.

Riportiamo le più importanti:

Dove e come si formano gli acidi grassi Trans?

Gli acidi grassi Trans sono presenti  naturalmente nei prodotti caseari e nelle carni degli animali ruminanti attraverso la bio-idrogenazione dei grassi presenti nel rumine. Questi sono formati anche, in quantità limitate, durante la raffinazione degli oli vegetali, durante il loro riscaldamento o la frittura a temperature estreme oppure durante il processo di idrogenazione parziale (utilizzato per rendere più consistenti gli oli liquidi). Oggigiorno la maggior partedelle piccole quantità di oli idrogenati ancora in commercio, sono prodotti utilizzando il processo di idrogenazione completa che non crea nessun acido grasso trans.

Che effetti hanno questi acidi grassi sulla salute?

La ricerca scientifica ha mostrato che gli acidi grassi trans hanno effetti negativi sulla salute, in particolare ai problemi cardiovascolari. Sono correlati con l’ aumento delle LDL (dette anche “colesterolo cattivo”) e con la riduzione delle HDL (dette anche “colesterolo buono”). Le raccomandazioni sulla dieta suggeriscono di ridurre quanto possibile l’ assunzione di quest acidi grassi.

Esistono differenze per natura o effetti tra gli acidi grassi trans di origine animale e vegetale?

C’è un dibattito in corso sull’ argomento. Viene di tanto in tanto detto che gli acidi grassi di origine animale sono meno pericolosi di quelli di origine vegetale. Questa percezione va contro le opinioni scientifiche di enti, quali l’ EFSA, che affermano gli effetti negativi sopra citati in tutte le tipologie di acidi grassi Trans (1),(2),(3). Non è chimicamente possibile distinguere gli acidi grassi trans di origine animale e vegetale visto che “il profilo degli acidi grassi trans dei grassi provenienti da ruminanti e degli oli vegetali [parzialmente] idrogenati presentano sovrapponibilità di numerosi trans isomeri” (4). Il consenso scientifico converge su “insufficienti evidenze scientifiche che giustifichino la differenziazione degli acidi grassi trans di origine animale e vegetale basandosi sulla forma isomerica degli acidi grassi stessi” (5). Ulteriori ricerche sono in atto per investigare sugli effetti nutrizionali e salutistici dei grassi trans animali o vegetali (6),(7).

Qual è la situazione attuale sull’ assuzione di acidi grassi trans in Europa?

L’ EFSA ha riconosciuto nelle sue opinioni del 2004 che il consumo di acidi grassi trans in Europa è diminuito (8). Ha riconosciuto anche che “in ragione della forte diminuzione nella produzione e nell’ assunzione di acidi grassi trans, i grassi provenienti dai ruminanti sono oggi la fonte maggiore  di assunzione nella magior parte dei paesi EU e molto similmente così sarà anche negli US” (1). Secondo il sondaggio sulle diete Europee riguardante gli acidi grassi trans (9), in questo momento la media di assunzione degli acidi grassi trans nella maggior parte dei paesi europei sono già al di sotto delle raccomandazioni del WHO, inferiori all’ 1% su base energia. (10). All’ interno della dieta media , gli acidi grassi trans non sono più considerati una preoccupazione per la pubblica salute in Europa. A livello personale rimane comunque importante il raggiungimento di una dieta confomre alle indicazioni.

Per maggiori informazioni  a proposito delle conquiste ottenute dal settore margariniero sulla riduzione degli acidi grassi trans, consultate la brochure sulla riformulazione (in inglese) e l’ IMACE code of Practice on trans fatty acids.

Per consulatare il factsheet completo e tutti i riferimenti scientific (in inglese), cliccare qui.

Olfood srl da sempre è parte attiva, con il suo reparto di ricerca e sviluppo, nel supporto per la riduzione degli acidi grassi trans nei suoi prodotti e nei prodotti dei suoi clienti. Se avete di queste necessità contattate il nostro reparto commerciale o tecnico.